8ef31e1edf16beb7f1b3fa6ccd663989

 

Dolcissimo e amorosissimo Signore, tu conosci la mia debolezza e la miseria che mi affligge; sai quanto siano grandi il male e i dolori in cui giaccio e come io sia frequentemente oppresso, provato, sconvolto e pieno di angoscia. Io vengo a te per essere aiutato, consolato e sollevato. Parlo a colui che tutto sa e conosce ogni mio pensiero; a colui che solo mi può pienamente confortare e soccorrere. Tu ben sai di cosa io ho soprattutto bisogno e quanto io sono povero e sofferente. Ecco che io mi metto dinanzi a te povero e nudo, chiedendo grazia ed implorando misericordia. Ristora la mia fame; riscalda la mia freddezza col fuoco del tuo amore; rischiara la mia cecità con la luce della tua presenza; trasforma in occasione di pazienza tutto ciò che mi pesa e mi ostacola; innalza il mio cuore verso di te e non permettere che io soccomba sotto il peso delle prove. Sii tu solo la mia dolce attrazione e tutta la mia forza, perchè tu solo sei mio cibo e mia bevanda, mio amore e mia gioia, mia dolcezza e mio sommo bene. Amen. Signore Gesù, tu meglio di me conosci la mia debole natura umana: Tu sei l’unico che puoi guarirmi: Tu sei l’unico che può donarmi la forza. Signore, che rialzi chiunque è caduto, effondi la tua potenza nel mio cuore, fa che possa vivere e non sopravvivere, che possa offrire e non soffrire. Dio Padre, sono tuo figlio, e così come un padre aiuta suo figlio, oggi sono sicuro che tu che sei un Padre buono, mi ami, mi aiuti e mi infondi nel cuore forza e coraggio divino. Posso considerarmi sicuro e fidarmi ciecamente di te. Tu mi chiedi solo di essere perseverante nella preghiera, e poi, ne sono certo, tu mi ricompenserai, rendendo la mia anima forte e sicura, con la tua potenza.