557478_438685516198521_361131133_n

 

Il Padreterno è al telefono da un pezzo, molto attento a quanto dice il suo interlocutore dall’altro lato del filo. Annuisce, sorride, gesticola come se disegnasse nell’aria qualcosa.
L’angiolino segretario socchiude la porta e gli fa cenno che sull’altra linea c’è… Ma il Padreterno fa un gesto con la mano per fargli capire di non interrompere, mentre continua ad annuire, a sorridere e a ridere di cuore.
Il segretario torna nell’altra stanza :
” Il Padreterno è molto occupato ”

dice l’altro :
” Non lo si può interrompere. Ma glielo hai detto che al telefono c’è il Papa ? ”

il segretario risponde :
” Non me ne ha dato il tempo…”

insiste il Papa :
” Prova a farglielo dire dalla Beata Vergine, piccolino ”

L’angiolino va a chiamare la Beata Vergine che va, con tutta dolcezza e discrezione, a bussare alla porta dello studio del Padreterno. La socchiude appena. Lui le fa una strizzatina d’occhio e il gesto di pazientare.
La Beata Vergine capisce al volo e richiude dolcemente la porta.

la Beata Vergine dice al piccolo angelo :
” è impossibile , si tratta di una persona veramente importante ”

L’angiolino va a riferire al Papa che aspetta all’altro telefono con una certa impazienza , supplica il Santo Padre :
” Oh, Signore ! Va’ a cercare San Giuseppe, fa’ entrare in azione Sant’Antonio, vedi se c’è da qualche parte Papa Giovanni… Sbrigati! Sono affari importanti, affari della Chiesa ! ”

Dietro la porta dello studio del Padreterno si è formata una piccola folla di Santi. Ma non c’è nulla da fare: appena qualcuno socchiude l’uscio, Lui fa cenno di non interrompere e di chiudere.
Finalmente posa il ricevitore e si butta indietro sulla sua poltrona e dice tra se e se sorridendo :
” O quella Valentina ! Quella Valentina ! … Ogni sera mi deve raccontare per filo e per segno che cosa ha fatto in tutta la giornata ! ”

Suona il campanello. Entra l’angelo segretario.

” Chi era all’altro telefono ? ” chiede curioso il Padreterno.

disse l’angelo segretario :
“Il Papa.”

” E ora dov’è ? ” chiese il Padreeterno

disse il segretario :
” Si è ritirato. Ha detto che andava a rileggersi ‘La notte oscura’ di S. Giovanni della Croce…”

Parlando a voce alta disse il Padreeterno :
” Presto, portagli da parte mia questo biglietto. Affido alla carità del Papa Valentina: quattro anni, madre prostituta, padre carcerato, abitazione ” baracche dell’Acquedotto Felice.” E non dimenticarti di scrivere al Papa stia contento: il Padreterno gli vuole sempre un gran bene, anche se a volte sembra un pochino distratto.

Annunci